Attimi

Attimi

Quando qualcosa muore lo senti nel cuore, non è necessaria nessun’altra azione che faccia rumore e nient’altro stupore

La saggezza cresce con la capacità di non giudicare, questo pensava il poeta errante mentre era intento a viaggiare

Ascoltava ancora quella canzone che parlava di intossicazione e voglia di guarigione

Egli cercava i tesori della vita, quelli che durano per sempre come l’oro ma ogni ricerca non era servita

Un giorno capì che sono gli attimi ad avere valore e a durare in eterno, in lui unici e indelebili, con la sua anima come un grande quaderno

Scegliere come vivere i propri momenti, senza turbamenti, passarli intensamente al meglio delle proprie conoscenze, era quello che voleva fare nelle sue esperienze

A volte però dalle sue vicende la rabbia prosperò e da un’esistenza che sentiva non gli appartenesse fuggì, verso un’isola lontana e magica partì e poi verso luoghi sconosciuti in cerca di meraviglia sparì

In principio dalla Strega del Tempo era diretto con un dilemma da porgere al suo cospetto

Cosa si può fare di fronte al pensiero di sprecare la propria vita era l’interrogativo a cui la saggia donna dai mille prodigi rispose con tono affettivo

“Col tempo capirai che nelle tue avventure spesso ti troverai di fronte alle tue peggiori paure, una scelta dovrai fare sapendo che niente si cancella, l’importante sarà l’aver fatto la cosa più bella”