Il CervoIl Mago Magin

La Strega del Tempo raccontò la storia del mago ai nostri amici che all’incirca risultò quanto segue.

Magin nacque ad Oscuria, la città dei maghi vendicatori, dove si praticava la magia nera.

Sin da giovane Magin dimostrava di essere molto promettente nelle arti magiche e le sue giornate trascorrevano tranquille finché non conobbe una ragazza mentre si allenava con la sua spada alle porte di un’altra città, dove spesso andava per comprare degli ingredienti per le sue pozioni. … Continua a leggereIl Mago Magin

Il CervoNia, La Strega del Tempo

Azadeh e i suoi compagni arrivarono di notte a Nialum di cui, da lontano, si poteva scorgere la sua brillante luce blu che l’avvolgeva.

Il drago rosso, sotto indicazione della regina, si diresse verso una casetta mal ridotta.

Un fulmine nero colse di sorpresa Spada che, per evitarlo, si sbilanciò e la ranocchia cadde giù.

Con spettacolari mosse degne di un drago Spada riprese Azadeh sul su groppone e poi atterrò soave vicino alla casetta sgangherata. … Continua a leggereNia, La Strega del Tempo

Il CervoIl ritorno degli eletti

Costanza: “Regina Azadeh, sono tornati!!!“.
Azadeh: “Chi, chi è tornato?“.
Costanza: “La Mortisia con il principe Crono, l’Omino verde e Dhalsim“.
Azadeh: “Ah, per tutte le ranocchie! Bene! Vengo subito!“.
Costanza: “Azadeh, le devo dare una brutta notizia. Il drago bianco è stato ferito mentre veniva qui. Non potrà volare per almeno dieci giorni”.
Azadeh:”Dannazione, chi è stato?”
Costanza:”Non lo sappiamo, signora.”
Azadeh:”Cosa gli è successo?”
Costanza:”Stava volando e improvvisamente è stato raggiunto da un fulmine nero”.
Azadeh:”Nero hai detto?”.
Costanza:”Sì sua maestà”.
Azadeh:”È stato lui, Magin”.

In qualche modo il mago maledetto era venuto a conoscenza dei piani della Strega del Tempo ed era uscito dal suo castello. … Continua a leggereIl ritorno degli eletti

Il CervoMartin e Lucrezia

Martin in sella al suo drago portò Lucrezia, ancora un po’ confusa nelle sue nuove sembianze umane, in uno dei suoi luoghi preferiti.
Il sole splendeva e i suoi raggi riscaldavano e coloravano ogni cosa.
I due si sederono su una panchina ad ammirare il panorama e Lucrezia era contenta. … Continua a leggereMartin e Lucrezia

Il CervoLa missione di Dhalsim

Dhalsim, lo studioso indiano della psiche.
Osservandolo non si direbbe in grado di capire la mente, spesso infatti, lo si vede fare cose assurde.
Una volta è stato un mese intero con un cocomero in braccio in qualsiasi posto e a qualsiasi ora, in strada, sotto la doccia, per le scale, sempre con il cocomero in mano.
Oppure una volta, all’insaputa degli inquilini del suo palazzo, per un mese cosparse bruscolini sulle scale di notte. … Continua a leggereLa missione di Dhalsim