Gli incontri inaspettati

Dall’undicesimo libro immaginario di Alex: Il mare d’inverno. Capitolo: Gli incontri inaspettati.

Dall’undicesimo libro immaginario di Alex: Il mare d’inverno. Capitolo: Gli incontri inaspettati. “Quando la vita fa di tutto per lasciarti arido all’interno ma continui ad amare quel mare d’inverno, che muta la tua mente in un bianco quaderno, placa quei turbamenti che chiami inferno ed … Continua a leggereGli incontri inaspettati

La temibile Montagna della Volpe

Dal decimo libro immaginario di Alex: “Il favoloso viaggio di Vittorio”. Capitolo: “La temibile Montagna della Volpe”

Vittorio si lanciò nel vuoto.
Era stanco della routine, stanco di stare in un posto che non gli piaceva, stanco di stare vicino a persone che non stimava, voleva dare uno scossone alla sua vita, uscire dall’incubo ed osare.

Non gli importava dei giudizi delle persone, non voleva saperne delle normali linee che la società imponeva, voleva essere felice. … Continua a leggereLa temibile Montagna della Volpe

La più dolce perfezione

Dal nono libro immaginario di Alex "Ogni cosa illumina" Capitolo "La più dolce perfezione"

“Stop crying your heart out” cantava Liam Gallagher ed era il titolo dell’unica canzone da cui Daniele si faceva dire “Hold On” in particolare da quando fece quel folle viaggio in treno per incontrare Carlotta.

Un giorno speciale, dopo una passeggiata nel verde insieme ai suoi amici, una nuova consapevolezza prese forma dentro di lui e iniziò a vedere il mondo con occhi differenti. … Continua a leggereLa più dolce perfezione

Le spighe sfiorate dal vento

Dall’ottavo libro immaginario di Alex: “Non ci sono più”. Capitolo: “Le spighe sfiorate dal vento”.

“Vorrei poter sigillare il cuore
Non sentire il bisogno di condividere le cose e provare emozioni
Mi chiudo a riccio, desolata e stanca di me
Cerco di non pensare alle mie infinite delusioni
Mi dimentico di me e riempio il vuoto con il vuoto
Persa in me ho perso me
Non importa più
Non ci sono più” … Continua a leggereLe spighe sfiorate dal vento

Joy Division a tutto volume

Dal settimo libro immaginario di Alex: "2047: I giorni in cui ebbe inizio la rivoluzione". Capitolo: "Joy Division a tutto volume".

Joy Division a tutto volume, è questo che si è ritrovato Marco appena rientrato la sera a casa.
“To the centre of the city in the night waiting for you!” Recitava Ian Curtis in Shadowplay e Giulia ballava nella sua stanza al buio tra le luci dello screensaver del suo computer.

Il poster dei Guns’n’Roses e dei Pearl Jam erano illuminati dal display mentre Marco bussava alla porta e Giulia non sentiva altro che la musica, non aveva voglia di ascoltare altro, allora lui aprì la porta e lei subito si spazientì. … Continua a leggereJoy Division a tutto volume