Enza, la programmatrice senza diffidenza

Enza La Programmatrice Senza Diffidenza

L’ispirazione è arrivata come un fulmine e impellenza proprio come un tempo senza alcuna differenza.

In confidenza, a fare follie chi ci pensa? Forse in pochi ed è un’indecenza.

Se è vero che il tempo è prezioso, senza essere presuntuoso, dico che lo è ancor di più il tempo dedicato alle giuste persone, son certo di aver ragione.

Poi ci sono i momenti, a volte indecenti, in cui le persone con cui viaggi non le scegli ed è necessario rimanere svegli, governa la sorte, lo dice anche la corte e con te e gli altri la fortuna l’ho avuta e per dirlo non ci vuole una bevuta.

Della vita ho poca esperienza ma penso che a volte per essere contenti ci vuole una nuova partenza.

Spero che ora siate felici e lo dico pensando alle fenici.

Alcune persone, se sono speciali e danno allegria a quintali, portano qualcosa di buono nella tua vita anche se ci stanno per del tempo che si può contare sulle dita.

Enza, sarebbe una negligenza… non dire che tu hai portato a me le poesie in rima, qualcosa di impensabile prima, che dedico a te o ad altre speciali persone che meritano la mia attenzione, rime a volte sincere colme d’affetto lo ammetto e a volte senza senso ma ci divertiamo in compenso.

Per questo ti ringrazio, di rime per oggi sono sazio, spero ti sia piaciuta la sorpresa e ora vado a fare la spesa, ma c’è una cosa che di sicuro faccio: a te e a gli altri del gruppo do un caloroso abbraccio.

Ciao Enza e sempre viva la scienza!