Le Dolomiti 2018: Quinto capitolo, Paneveggio

La foresta di Paneveggio

La foresta degli abeti di risonanza

Raggiungibilità

Da Canazei Paneveggio è raggiungibile passando per Predazzo dove c’è la navetta che si dirige verso le Pale di San Martino.

Esplorazione – 31 Agosto 2018

Predazzo

La giornata è piovosa e quando arrivo alla stazione di Predazzo sono indeciso se tornare indietro oppure no.

Fiducioso, prima che arrivi la navetta per Paneveggio, vado a comprarmi il pranzo, una bella pizza!

Smette di piovere, anche se vi sono tante nuvole, decido di andare alla foresta nonostante il tempo sia incerto e della decisione non mi sono certo pentito.

L’atmosfera è particolare, le nuvole sono basse e per raggiungere la meta passo per il Lago di Paneveggio!

Lago di Paneveggio
Lago di Paneveggio

Paneveggio e i sentieri

Una volta arrivato entro al centro informazioni dove prendo la mappa dei sentieri, quello consigliato è il sentiero naturalistico Marciò a cui si può aggiungere il famoso ponte sospeso!

Il sentiero comincia così! Sono appena all’inizio ed è già suggestivo!

Paneveggio entrata
Paneveggio entrata

Passando per il ponte faccio una prima ripresa:

La foresta

Entro nella foresta, lungo il sentiero ci sono dei cartelli che parlano della natura, delle rocce, degli animali e di come tutto sia un grande ecosistema che porta alla luce questo meravigliosa foresta, ogni singolo essere vivente è importante, ha un suo scopo, dal più piccolo al più grande.

L’atmosfera è unica, c’è una pace indescrivibile

Gli abeti di risonanza

Gli alberi sono bellissimi e alcuni di loro sono abeti di risonanza, ossia alberi con delle caratteristiche speciali che permettono una elevata capacità di trasmettere ultrasuoni.

Sono i famosi abeti usati per costruire i violini, i famosi Stradivari.

Nel video seguente  si può notare quanto sono alti

Contatto con la natura

Proseguo per il sentiero adiacente al torrente che mi accompagna nel viaggio.

Con molta calma giro per la foresta, vado piano per stare il più possibile al suo interno.

A volte mi fermo e scelgo un albero da abbracciare, dicono che abbracciare un albero fa bene e quando lo faccio nella mia mente compare una parola: “grazie”.

Respiro.

Ascolto i suoni.

Il ponte sospeso e la cascata

Guardo la mappa e sono vicino al ponte sospeso, famoso per essere sia un po’ spaventoso sia per essere sopra a una cascata bellissima!

Avanzo piano piano e guardo giù!

I video della cascata!

Il recinto dei cervi

Eccola una delle più belle attrazioni di Paneveggio, il recinto dei cervi!

Inizialmente erano lontano ma piano piano si sono avvicinati ed è stato uno spettacolo emozionante!

Il cervo è davvero un animale maestoso!

Riprese dei cervi

Un po’ di riprese in cui c’è chi esulta per l’avvicinamento dei cervi e chi gioca con loro


L’albero

La foto seguente risale al 2008 e per me è un albero meraviglioso.

Paneveggio, il grande albero
Paneveggio, il grande albero

Considerazioni a fine giornata

Sono stato a contatto con la natura, ho abbracciato gli alberi, ho ascoltato i suoni della foresta, sono passato per ponti e cascate e incontrato animali fantastici.
Una giornata bella e intensa.

Poesie o racconti che ha ispirato

Indice dei capitoli del viaggio sulle dolomiti

  1. Le Dolomiti 2018 Primo capitolo: Col Rodella
  2. Le Dolomiti 2018: Secondo capitolo, La Regina delle Dolomiti
  3. Le Dolomiti 2018: Terzo Capitolo, Passo Pordoi
  4. Le Dolomiti 2018: Quarto capitolo, Il Latemar
  5. Le Dolomiti 2018: Quinto capitolo, Paneveggio
  6. Le Dolomiti 2018: Sesto capitolo, Il Lago di Carezza
  7. Le Dolomiti 2018, Settimo capitolo, Ciampac
  8. Le Dolomiti 2018, Ottavo capitolo, Il Catinaccio