Orbite luminose

Orbite luminose

Dal diciassettesimo libro immaginario di Alex: “Cerchi imperfetti” Capitolo: “Orbite luminose”

“Ogni gesto spregevole o gentile nel nostro presente genera il nostro futuro.
Una piccola azione può coinvolgere la vita degli altri.
Prenderci cura di noi e di ciò che ci circonda è una possibilità, è un bene in ogni sua forma.

Non ha importanza chi dice che potrai essere solo un puntino luminoso nell’universo, che cos’è l’universo se non un’infinita quantità di stelle.

Non ha importanza chi dice che sarai una pecora nera, perché soltanto a noi stessi rispondiamo e soltanto noi stessi abbiamo coscienza del nostro cammino e possiamo comprenderlo.”

Era questo che Alex stava scrivendo a una persona da poco conosciuta.

Lui voleva nel suo piccolo regalare luce agli altri, nascosto, senza la pretesa di ottenere qualcosa per sé.

Sebbene a volte rimaneva un po’ deluso dalle reazioni delle persone non smise mai di donarsi finché un giorno la vita lo sorprese, regalandogli qualcosa di tanto bello quanto inaspettato.