Poesia alle sirene

Poesia Alle Sirene

La regina dei fraintendimenti, bramante dei cambiamenti

Ha incontrato persone sbagliate, che sono state amate

E’ malinconica e non racconta perché, non tollera essere giudicata con la facilità con cui si beve un tè

Alcuni definiscono la sua sensibilità un difetto, ma lei ne è fiera e questo tarlo se lo tiene stretto

Trasforma l’oscurità in luce per curarsi e per diletto, nascondendo i desideri che sente nel petto

I marinai ascoltano la canzone delle sirene e le loro barche si infrangono fra gli scogli della sua isola spezzando tutte le loro catene, in ognuno di loro si cela il desiderio di stringerla fra le proprie braccia, al costo di far perder di sé ogni traccia

Mi disse sorridendo un giorno, con i colori caldi del tramonto intorno:

“So per certo una cosa bella sai, i compagni d’anima non muoiono mai”